Gruppo Ferrovie dello Stato

Home FS   |  RFI   |  ITALFERR
 

 

 
 
 

L'Iter Autorizzativo e l'Accordo Procedimentale

Il 17 luglio 1997, con la conclusione della Conferenza di Servizi, aperta il 6 maggio 1997, che ha approvato la penetrazione urbana della linea AV/AC Milano-Napoli nel nodo Ferroviario di Bologna, sono stati sottoscritti specifici accordi che definiscono modi e tempi di realizzazione delle nuove opere per il passante ferroviario della linea veloce.

Le più significative scelte progettuali adottate per la città di Bologna prevedono che:

  • il tratto urbano della nuova linea veloce si sviluppi in galleria per il 60% del suo tracciato, in modo da minimizzare l'impatto sulla città;
  • la nuova linea sia collegata alla linea esistente attraverso le interconnessioni di Lavino e San Ruffillo, e alle linee per Verona e Padova attraverso due ulteriori interconnessioni urbane;
  • la nuova stazione sotterranea per i treni veloci sia accessibile da Via Fioravanti, da Via De' Carracci e da Via Pietramellara; sul fiume Reno siano realizzati quattro nuovi binari in affiancamento all’attuale linea Bologna-Milano da dedicare due al servizio di media/lunga percorrenza e due al Servizio Ferroviario Metropolitano (SFM);
  • per il potenziamento del Servizio Ferroviario Metropolitano (SFM) siano realizzate 13 nuove fermate nel tratto metropolitano di tutte le attuali linee afferenti al Nodo di Bologna. Le linee di Vignola e Porretta saranno collegate fra loro nella stazione di Casalecchio di Reno e, passando per la Stazione Centrale, si collegheranno rispettivamente con San Benedetto Val di Sambro (Bologna-Firenze) e Portomaggiore;
  • siano eliminati i passaggi a livello all'interno del Nodo di Bologna.

Di seguito le principali date di sottoscrizione degli accordi relativi alla realizzazione del nodo di Bologna:

  • 17 luglio 1997 Accordo Procedimentale tra l’allora Ministero dell’Ambiente, Ministero dei Trasporti, Ferrovie dello Stato, TAV, Regione Emilia Romagna, Provincia Bologna, Comune Bologna;
  • 17 luglio 1997 Accordo Attuativo e Integrativo tra Ministero dei Trasporti, Comune Bologna, Provincia Bologna, Regione Emilia Romagna, FS, TAV per la definizione di un nuovo assetto dei trasporti pubblici nell'area metropolitana bolognese;
  • 19 giugno 2007 Accordo tra Comune Bologna, Provincia Bologna, Regione Emilia Romagna e RFI per gli impegni reciproci volti a favorire la realizzazione degli interventi infrastrutturali a supporto della nuova stazione Ferroviaria di Bologna.

 

Documenti

 
 
 
 
Logo RFI
Logo Italferr
Mappa del sito   |  Contatti