Gruppo Ferrovie dello Stato

Home FS   |  RFI   |  ITALFERR
 

 

 
 
 

L'Osservatorio Ambientale

Nel processo di gestione ambientale messo in campo per la costruzione delle linee Alta Velocitā/Alta Capacitā Torino-Milano-Napoli, Padova-Mestre e dei nodi di Bologna e Firenze, un ruolo fondamentale č stato attribuito agli Osservatori Ambientali, organismi tecnici di controllo del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM) istituiti presso lo stesso Ministero.

Costituiti sulla base degli Accordi Procedimentali stipulati a chiusura della Conferenza dei Servizi e delle procedure di Valutazione Impatto Ambientale (VIA), gli Osservatori Ambientali hanno il compito principale di vigilare sull’attuazione degli impegni ambientali assunti durante l’approvazione dei progetti infrastrutturali e di valutarne in corso d’opera l’effettiva efficacia .

Ogni Osservatorio Ambientale č, in linea generale, formato da un rappresentante per ciascuno degli enti firmatari l’Accordo Procedimentale (Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Proponente dell’opera (RFI/TAV), Regioni, Comuni interessati, ecc.) e si avvale di un Supporto Tecnico e di una Segreteria Tecnica , generalmente costituiti dal MATTM attraverso apposite Convenzioni tra il Proponente dell’opera (RFI/TAV), ISPRA e le ARPA territorialmente coinvolte.

L’Osservatorio Ambientale č attivo per tutta la durata dei lavori di realizzazione della nuova infrastruttura fino alla conclusione del Monitoraggio Ambientale attuato sulla base dell’ Accordo Procedimentale e svolto, prima, durante e dopo la costruzione dell'opera, con il controllo dello stesso Osservatorio.

Gli obiettivi e i compiti

Le principali attivitā dell’Osservatorio Ambientale sono finalizzate a:

  • sovrintendere all'attuazione dell'Accordo Procedimentale, alle verifiche sull'attuazione del progetto esecutivo approvato dalla Conferenza dei Servizi, con riguardo alla sua corretta esecuzione sotto il profilo ambientale;
  • adottare ogni iniziativa utile a favorire la realizzazione dei lavori nei tempi indicati e secondo le condizioni e prescrizioni di cui allo stesso Accordo Procedimentale;
  • esaminare gli elaborati degli interventi indicati nell'Accordo Procedimentale esprimendo ogni indicazione ritenuta utile;
  • esprimere parere sulle eventuali varianti al progetto predisposte in sede di realizzazione delle opere ed interventi;
  • approvare il programma di monitoraggio ambientale, esaminare gli esiti delle misure e prescrivere gli interventi che si rendessero necessari;
  • esprimere al MATTM il proprio benestare allo svincolo delle garanzie prestate.

 
 
 
 
 
Logo RFI
Logo Italferr
Mappa del sito   |  Contatti